Come Federazione Giovanile Comunista d’Italia vogliamo ricordare il compagno Pietro Ingrao, come uomo e come Comunista. Ricordandolo per il suo coraggio, per le sue scelte e per la sua indipendenza e libertà. Ricordarlo come libero uomo, di partito. Perché è questa seconda specificazione, “di partito”, che non sentirete nei telegiornali. Perché non possono tollerare, chi oggi ha il potere nell’informazione, che il comunismo possa essere, come nonostante tutto è stato, un’idea di piena libertà.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento