Home Home Vuole ucciderlo perché ama la libertà. Fermiamo l’Arabia Saudita

Vuole ucciderlo perché ama la libertà. Fermiamo l’Arabia Saudita

AliIl Partito Comunista d’Italia aderisce convintamente al sit-in, promosso dalla Rete No War di Roma, convocato per giovedì prossimo alle ore 16 presso la piazza del Campidoglio di Roma. È un presidio contro lo Stato islamico, non in questo caso l’Isis. Ma contro uno Stato fondamentalista riconosciuto e tutelato come l’‪Arabia Saudita‬.
Sarà un presidio per la pace e contro il sostegno italiano all’Arabia, che sta per condannare alla pena di morte un giovane, Ali Mohammed Al Nimr, con decapitazione e crocifissione. Colpevole di aver partecipato ad una manifestazione contro il suo tirannico governo.

Facciamoci sentire, manifestiamo pubblicamente la nostra opposizione contro questi assassini, sfruttatori e finanziatori del terrorismo internazionale.