di Francesco Valerio della Croce, Segretario Nazionale FGCI

La decisione dell’Alta corte britannica di vincolare la Brexit al voto di approvazione del Parlamento ha dell’incredibile. A nulla è valsa la consultazione popolare, a nulla vale per lor signori il volere del popolo. Nella Camera dei comuni l’attuale governo inglese ha una maggioranza incerta e non è affatto detto che la volontà espressa dagli inglesi venga rispettata. La bocciatura della Brexit avrebbe come conseguenza lo scioglimenti delle camere e il ritorno al voto, con forze politiche (come i Liberaldemocratici) pronte a richiedere nuovamente una consultazione, condita magari da un retroterra di terrorismo psicologico dei media e dei mercati.
La vittima di tutta questa vicenda è la sovranità popolare.

Tutto ciò ci riguarda, perche la riforma costituzionale su cui ci esprimeremo tra un mese esatto limita la nostra sovranità, cancellando il diritto di voto per il Senato. Difendiamoci e votiamo NO.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento