logo_pc_svizzero

Al Segretario nazionale del

Partito Comunista della Svizzera italiana

Massimiliano Arif Ay

 

 

OGGETTO: Saluto della FGCI al Congresso nazionale del PC Svizzera

 

Care compagne e cari compagni,

la Federazione Giovanile Comunista Italiana invia il suo sincero e fraterno augurio per la riuscita dei lavori del 23° Congresso Nazionale del Partito Comunista della Svizzera italiana. Un partito fratello ed avanguardia delle classi popolari svizzere, un partito capace di essere un punto di riferimento per il popolo svizzero nella battaglia politica del Vostro Paese.

Nella crisi strutturale del capitalismo, questo modello di produzione dimostra – come ha chiaramente indicato Karl Marx nella sua opera analitica – a tutti la necessità di archiviare il medesimo e di costruire un nuovo e più alto modello di produzione, in cui il ruolo centrale della classe lavoratrice sia fattore promotore del rinnovamento della società e della costruzione del socialismo e del comunismo. Ma il capitalismo in crisi rivela anche la sua natura barbarica nello scatenamento delle pulsioni imperiali e della guerra, principale fattore di controtendenza alla crisi capitalista, e nelle politiche antipopolari volte a cancellare le conquiste del movimento operaio nel Novecento e alla restaurazione e conservazione di sé attraverso politiche di compressione dei salari e di precarizzazione del mondo del lavoro. Vittime di questa restaurazione capitalista sono anche i ceti medi, diventati nel corso degli ultimi anni ceti poveri proletarizzati proprio a causa delle politiche di austerità, volte a colpire il potere d’acquisto dei salari. Le politiche dell’Unione Europea – un’ entità sovranazionale imperialista e antipopolare irriformabile, da abbattere e superare attraverso politiche di cooperazione continentale tra Stati sovrani – sono esemplari e traducono in pratica controrivoluzionarie le parole di sopra.

Oggi sta alle forze comuniste animare su scala continentale e mondiale la lotta antimperialista e per l’alternativa di sistema, rafforzando la cooperazione tra i partiti operai e comunisti, tra i Paesi socialisti e con le forze dei BRICS, l’asse che rappresenta oggi il principale contrappeso all’imperialismo occidentale trainato dagli USA e all’unipolarismo americano.

Questa analisi e queste prospettive uniscono i compagni italiani e i compagni svizzeri nella comune lotta per il comunismo.

Ancora auguri di buon lavoro e di successo per la lotta del PC.

Saluti comunisti.

 

Francesco Valerio della Croce

Segretario Nazionale FGCI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento