tessera-definitiva-esterno

Agli indispensabili, alle compagne e ai compagni della FGCI

Bertolt Brecht ci ha insegnato che indispensabili sono coloro i quali passano tutta la propria vita a lottare. Non quelli che lo fanno un giorno, un mese o un anno. Tutta la vita.

Scrivo queste righe per i compagni della FGCI, ai compagni che da tanto hanno scelto e intrapreso la vita e la militanza comunista, a quelli che lo hanno fatto da poco, pieni di entusiasmo e voglia di battersi per la società nuova che vogliamo costruire, per rivolgere a tutti un augurio di buon anno nuovo. L’augurio di dare vita al nostro ’17, a cento anni dall’altro ’17, dall’Ottobre che ha reso palese all’umanità che un’ alternativa allo squallore miserabile del capitalismo è possibile, che la fine dello sfruttamento e della barbarie è possibile, che il comunismo è un mondo nuovo di libertà che veramente è possibile realizzare.

In questi primi mesi abbiamo dato prova di essere protagonisti dell’iniziativa politica, animando la campagna elettorale referendaria tra i giovani, sconfiggendo il falso giovanilismo renziano che altro non è che la versione 2.0 delle politiche di destra che cancellano i diritti e difendono i privilegi, con la presenza nelle mobilitazioni studentesche e del conflitto sociale e contemporaneamente portando avanti il lavoro organizzativo territoriale della FGCI.

Grazie, a nome della Segreteria nazionale FGCI.

Con il nostro ’17 dobbiamo lanciare in tutto il Paese le campagne nazionali della FGCI sul Lavoro e sull’Istruzione. Le nostre proposte di riduzione di orario ed età di lavoro, insieme a quella di innalzamento dell’obbligo scolastico e di completa gratuità dell’Istruzione pubblica, rendono visibile e chiaro un progetto politico rivoluzionario per il nostro Paese e per la nostra generazione, la nuova Italia che vogliamo far nascere  dalle ceneri degli ultimi decenni di restaurazione.

I lavori dei Dipartimenti vanno avanti per arrivare a precisare e migliorare ulteriormente gli elementi delle proposte che già abbiamo reso pubbliche. In questo nostro 2017 saremo impegnati anche nella partecipazione e per la riuscita del Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti in Russia, lo storico festival promosso dal WFDY, di cui la FGCI è organizzazione componente. Dovremo impegnarci per organizzare iniziative sul Centenario della Rivoluzione d’Ottobre in tutto il Paese, dimostrando la volontà della gioventù di raccogliere nel XXI secolo l’eredità del primo assalto al cielo della storia dell’umanità. Proprio a quell’assalto abbiamo dedicato la prima tessera della FGCI, che sarà presto disponibile per tutti i territori.

Gli impegni che abbiamo di fronte sono molti, l’impresa che abbiamo intrapreso è grande e difficile. La passione che ci ha unito nella costruzione della FGCI renderà sicuramente possibile il raggiungimento degli obiettivi ambiziosi che ci siamo posti. Tutto ciò sarà tanto più possibile quanti più numerosi e organizzati saremo sotto le bandiere della nostra organizzazione giovanile e sotto quelle del PCI.

L’aspirazione a una nuova Italia ci muove con passione: un’Italia libera dalla colonizzazione e dall’imperialismo Usa/Nato, da questa Unione europea dei vincoli monetari e dell’austerity; un’Italia della sovranità popolare, della pace, della centralità dei diritti del lavoro, dei diritti dei giovani. Siamo certi di poter diventare sempre di più numerosi – e già lo abbiamo riscontrato nella crescita delle adesioni alle FGCI – nella lotta per questa Italia.

Come abbiamo scritto col lancio del nostro tesseramento 2017: da soli è un sogno, insieme è una rivoluzione!

Buon 2017 a tutte le compagne e a tutti i compagni.

Francesco Valerio della Croce

Segretario Nazionale FGCI

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento