Sgombero biblioteca UNIBO, Ferraro (FGCI): “Solidarietà agli studenti. Via la polizia dalle Università”

di Salvatore Ferraro, Resp. Scuola e Università FGCI

L’attacco repressivo avvenuto nella Biblioteca di Via Zamboni 36 e protratto lungo le strade limitrofe di Bologna rappresentano un vero atto di violenza gratuita. Gli agenti in tenuta antisommossa hanno creato scompiglio nell’aula e hanno manganellato pesantemente gli studenti che studiavano all’interno della sala studi.

Tutto questo è accaduto dopo che gli studenti sono entrati nell’aula studio della biblioteca rimuovendo i tornelli, aprendo le porte che erano state chiuse senza nessun preavviso e senza nessuna motivazione da parte dell’Università. Quanto accaduto ieri è la sintesi dei tempi cupi che stiamo vivendo, dove si reprime il dissenso. Dissenso dettato da decisioni fuori da ogni logica.

Il corteo, indetto oggi alle 16, contro questo brutale attacco repressivo, per le vie di Bologna ci appare un’ottima risposta. Organizzandoci li faremo indietreggiare passo dopo passo. Esprimiamo massima solidarietà agli studenti vittime della repressione della polizia. L’Università è di chi la vive, via la Polizia dalle Università.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone