L’attacco sferrato stanotte dagli Stati Uniti d’America a guida Trump si pone in netta continuità con le politiche imperialiste e guerrafondaie della storia americana – è quanto dichiara Francesco Valerio della Croce, Segretario nazionale della Federazione Giovanile Comunista Italiana – In questi giorni è stato costruito un clima psicologico di massa per generare favore ad un attacco contro la Siria, un’azione contraria al diritto internazionale, che delegittima la sovranità della Repubblica Araba Siriana e ha come fine esclusivo quello di scardinare il suo presidente Assad; è il copione andato in scena in Libia che si ripete.

Le accuse rivolte contro Assad – continua il Segretario della FGCI – negli ultimi giorni si stanno rivelando pretestuose e inconsistenti, strumentali all’unico obiettivo possibile: quello di favorire, di fatto, il terrorismo dell’Isis e garantire agli USA un ruolo egemonico in quella regione del mondo. I comunisti del PCI e della FGCI non ci stanno – conclude Della Croce – e si mobiliteranno, assieme a tutte le forze che condividono la necessità di opporsi alla guerra, all’imperialismo e alla NATO, chiedendo come atto necessario, l’uscita dell’Italia dalla NATO stessa e la presa di distanza più netta da questa follia imperiale statunitense, per una politica di pace, cooperazione e rispetta della sovranità dei Paesi, così come delineata nella Costituzione italiana.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento