di Luca Cangemi (Resp. nazionale Scuola PCI) e Salvatore Ferraro (Resp. nazionale Scuola FGCI)

Il 3 e 9 Maggio la scuola italiana verrà sottoposto al barbaro rito dell’INVALSI. I quiz INVALSI, di cui i recenti decreti attuativi della 107 aumentano ancora il peso condizionante, nulla hanno a che vedere con l’apprendimento ma sono uno strumento improprio ed ingiusto, per classificare studenti, docenti ed interi istituti con lo scopo di individuare scuole di serie A e di serie B, uno strumento che inquina profondamente la vita della scuola e l’attività didattica.-hanno dichiarato Luca Cangemi e Salvatore Ferraro, responsabili nazionali scuola del PCI e della FGCI.

ll PCI e la FGCI denunciano questa umiliazione dell’Istruzione pubblica, per la quale, anche quest’anno, saranno sprecate montagne di soldi pubblici. Saremo in piazza e davanti agli istituti con il sindacalismo di base, con i collettivi e le associazioni degli studenti per contestare la prove INVALSI e per ribadire il no alla scuola renziana, recentemente completata dai provvedimenti del governo Gentiloni. -hanno affermato Cangemi e Ferraro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento