Allen W. Dulles, ex direttore della CIA scrisse:

“Seminando il caos nell’Unione Sovietica, sostituiremo i suoi valori con altri falsi senza  che nessuno  se ne accorga, e obbligheremo  la gente a  credere ai falsi valori. Incontreremo i nostri alleati e compagni in Russia. Episodio dopo episodio si darà vita, per le sue proporzioni, a una grandissima tragedia, quella della morte del popolo più potente e irriducibile sulla terra. La tragedia della definitiva e irreversibile estinzione dell’autocoscienza del popolo. Faremo scomparire l’importanza sociale della letteratura e dell’arte. Svoglieremo gli artisti, faremo in modo che non abbiano più nessuna voglia di dedicarsi all’arte e alla scoperta dei processi che si sviluppano all’interno della società.

Letteratura, cinema e teatro dovranno riflettere e elogiare i più bassi sentimenti umani.

Appoggeremo e finanzieremo in tutti i modi possibili gli artisti che cominceranno a seminare e inculcare nella coscienza umana il culto del sesso, della violenza, del sadismo, del tradimento. In una parola: qualsiasi tipo di immoralità. Verso lo stato creeremo caos e confusione. In maniera impercettibile incoraggeremo il dispotismo dei funzionari, la corruzione, la mancanza totale di principi. L’onestà e l’integrità saranno ridicolizzate e considerate non necessarie e un retaggio del passato.

La sfrontatezza, l’insolenza, l’inganno e la bugia, l’alcolismo, la droga, la paura irrazionale dell’altro, il tradimento, il nazionalismo, la lotta tra popoli e prima di tutto l’odio verso il popolo russo; coltiveremo accuratamente tutto ciò finché fiorisca come il bocciolo di un fiore. Solo in pochi inizieranno a sospettare e si renderanno conto di ciò che sta realmente accadendo. Queste persone saranno messe in una posizione di debolezza, verranno ridicolizzate, troveremo il modo di calunniarli, screditarli e marchiarli come rifiuti della società.  Faremo sembrare pacchiani i fondamenti  della moralità, distruggendoli. La nostra mira principale sarà la gioventù. La corromperemo, pervertiremo, la renderemo immorale….”
Estratto dal libro “L’arte dell’Intelligence”. Allen W. Dulles è stato direttore della CIA tra il 1953 e il 1961

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento