Home in evidenza Assassinio di Abdel Salam: la FGCI lo ricorda, nell’anniversario e nelle lotte

Assassinio di Abdel Salam: la FGCI lo ricorda, nell’anniversario e nelle lotte

Il 14 Settembre del 2016 veniva brutalmente assassinato il compagno Abdel Salam, sindacalista dell’USB. Un esempio vivente di solidarietà tra lavoratori (lui aveva il contratto blindato, portava avanti la vertenza per i compagni meno fortunati) e costanza nella lotta al padronato e allo sfruttamento. L’USB non dimentica il suo compagno, non lo farà nemmeno la Federazione Giovanile Comunista Italiana, da molto tempo al fianco dell’Unione Sindacale di Base nelle lotte per i diritti dei lavoratori, nelle lotte politiche, nei presidi e nelle manifestazioni di piazza.

La nostra campagna politica “Lavorare meno per lavorare tutti” è dedicata a tutte le vittime del lavoro, con numeri ormai degni di un bollettino di guerra: solo di un giorno fa la morte a Verona di un operaio metalmeccanico.

Il modo migliore di onorare un compagno che non c’è più è proseguire le sue lotte mantenendo vivo il suo ricordo e il suo esempio: la coerenza, la forza d’animo, la volontà di giustizia e di uguaglianza.

La FGCI sostiene la campagna “Schiavi Mai” dell’USB e le mobilitazioni del sindacato promosse perché venga fatta chiarezza sulla morte del compagno Abdel.

di Dennis Vincent Klapwijk, Resp. Lavoro della FGCI

FONTI

http://lavoroprivato.usb.it/index.php?id=1260&tx_ttnews[tt_news]=97184&cHash=6225f48029