Il 14 Settembre del 2016 veniva brutalmente assassinato il compagno Abdel Salam, sindacalista dell’USB. Un esempio vivente di solidarietà tra lavoratori (lui aveva il contratto blindato, portava avanti la vertenza per i compagni meno fortunati) e costanza nella lotta al padronato e allo sfruttamento. L’USB non dimentica il suo compagno, non lo farà nemmeno la Federazione Giovanile Comunista Italiana, da molto tempo al fianco dell’Unione Sindacale di Base nelle lotte per i diritti dei lavoratori, nelle lotte politiche, nei presidi e nelle manifestazioni di piazza.

La nostra campagna politica “Lavorare meno per lavorare tutti” è dedicata a tutte le vittime del lavoro, con numeri ormai degni di un bollettino di guerra: solo di un giorno fa la morte a Verona di un operaio metalmeccanico.

Il modo migliore di onorare un compagno che non c’è più è proseguire le sue lotte mantenendo vivo il suo ricordo e il suo esempio: la coerenza, la forza d’animo, la volontà di giustizia e di uguaglianza.

La FGCI sostiene la campagna “Schiavi Mai” dell’USB e le mobilitazioni del sindacato promosse perché venga fatta chiarezza sulla morte del compagno Abdel.

di Dennis Vincent Klapwijk, Resp. Lavoro della FGCI

FONTI

http://lavoroprivato.usb.it/index.php?id=1260&tx_ttnews[tt_news]=97184&cHash=6225f48029

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento