La Federazione Giovanile Comunista Italiana sostiene e partecipa allo sciopero generale indetto dall’Unione Sindacale di Base per il 10 Novembre.

La nostra campagna “Lavorare meno per Lavorare Tutti”, come avevamo già detto in occasione dell’anniversario della morte del compagno Abdel Salam, è dedicata anche a lui e a tutti quei lavoratori “adulti” che lottano ogni giorno, e non vi è modo migliore di ricordarlo che portare avanti senza fermarsi la lotta per i diritti nel mondo del Lavoro.

In questi anni le morti e gli incidenti sul posto di lavoro corrispondono ad un bollettino di guerra, mentre le garanzie base (contributi, sanità, straordinari etc) per la maggior parte dei casi vengono considerate dei lussi: una combinazione perfetta per i padroni, che si ritrovano così a vedere una massa di forza lavoro, sopratutto giovane, da un lato disabituata ad esigere diritti di base, dall’altro abituata a “rendere grazie” per il solo fatto di essere sfruttata con una minima retribuzione.

Noi non ci stiamo e come sempre siamo in prima fila nelle mobilitazioni.

di Dennis Vincent Klapwijk – Resp. Lavoro FGCI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento