La FGCI invita a boicottare il Black Friday: Il recente articolo di Espresso Repubblica sulle condizioni di lavoro dei facchini di Amazon (articolo nel quale vengono riportate dichiarazioni di sindacalisti UGL e CISL, non certo “rossi” USB) esprime chiaramente come il consumismo fine a sé stesso proprio della società nordamericana e adesso esportato anche nel nostro paese non sia altro che la punta dell’Iceberg dello sfruttamento rasente la schiavitù.

Nel solco della nostra pratica militante volta alla solidarietà di Classe e all’ampliamento della stessa, invitiamo a non partecipare alla follia consumistica del Black Friday, simbolo massimo della degenerazione morale capitalistica. Esprimiamo invece solidarietà ai lavoratori Amazon che domani sciopereranno, colpendo al cuore i guadagni dei loro padroni/sfruttatori. Diritto al Lavoro non vuol dire accettazione della schiavitù mal retribuita. Semmai il contrario.

di Dennis Vincent Klapwijk – Resp. Lavoro FGCI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento