L’emendamento Sacconi, che propone la comunicazione anticipata di sette giorni al datore di lavoro da parte del lavoratore che vuole aderire allo sciopero, è una intollerabile prepotenza.

La FGCI rigetta questa proposta autoritaria ed è pronta ad organizzarsi per contrastarla, e pronta ad aderire alle mobilitazioni sindacali volte a difendere il DIRITTO INVIOLABILE allo sciopero.

In questo periodo storico, nel quale vuoti e vanesi personaggi incitano alla “fucilazione” dei lavoratori in sciopero, dovere di Classe è difendere le lotte sui posti di lavoro.

di Dennis Vincent Klapwijk, resp. Lavoro FGCI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento