Messaggio del Segretario Generale del C.C. dell’AKEL A. Kyprianou
28 Gennaio 2018, Nicosia (Cipro)

Ringraziamo le migliaia di elettori che da tutto lo spettro politico hanno riposto la loro fiducia ed il loro voto in Stavros Malas. Oggi il popolo cipriota premia questa nostra candidatura chiara e riconoscibile, tracciando la strada per un cambiamento reale. Insieme, e anche con chi oggi non ha votato per Stavros Malas, vogliamo continuare il nostro impegno degli ultimi mesi per ottenere cambiamenti veri.

Per ottenere ciò, dobbiamo dunque radunare tutte le forze che vogliono e cercano la soluzione ai problemi del Paese. Vogliamo cioè unire tutti coloro i quali si battono con coerenza per la fine dell’occupazione, della colonizzazione e dell’ingerenza turche a Cipro: questa è la via per la riunificazione e liberazione dell’intero popolo cipriota.

Vogliamo risanare la nostra economia per darle solide fondamenta e perché i suoi frutti siano molti e distribuiti ai molti in maniera onesta. Vogliamo ricostruire lo stato sociale, la sanità e l’educazione pubbliche. Vogliamo che lo Stato torni ad occuparsi della gente comune e dei lavoratori. Vogliamo sradicare la corruzione e le consorterie d’affari. Vogliamo far rifiorire la cultura, l’ambiente, la meritocrazia, la trasparenza ed il progresso. Col nostro lavoro nel popolo e per il popolo, non vogliamo urlare slogan e promesse, ma formare un nuovo patto tra lo Stato ed il cittadino basato sulla sincerità, la serietà e la credibilità. Su queste aspirazioni dell’intero popolo cipriota abbiamo scritto il Programma di Stavros Malas.

Il primo turno delle elezioni presidenziali ci ha dimostrato chiaramente che la nazione non sopporta più il Presidente Anastasiades e vuole un cambiamento. Ci ha dimostrato anche che possiamo ottenere questo cambiamento se uniamo le nostre forze e restiamo fedeli ai nostri ideali: che Cipro deve e può cambiare strada ed andare avanti. Stavros Malas è perciò la persona giusta per unire il popolo cipriota con la sua autorità, la sua mitezza e la sua capacità di conciliazione.  Siamo dunque convinti che questo programma e questa candidatura siano una piattaforma solida su cui varie posizioni possono convergere condividendo questa strada per cambiare Cipro insieme. L’AKEL c’è e ci sarà.

Voglio dunque ringraziare tutti i militanti, dell’AKEL e non, che hanno lavorato duramente per ottenere questo risultato. Ora dobbiamo tirare l’ultima volata, perché Domenica vinceremo!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento