Bastardi fascisti. Ci aspettiamo che titoli così domani il quotidiano “Libero”, a proposito del vero e proprio atto di terrorismo politico compiuto da Luca Traini a Macerata, fieramente rivendicato con braccio teso a saluto romano. Sono i frutti di una campagna d’odio seminata negli anni dalla destra parlamentare e non, dalla complicità di un’ informazione scandalistica e estremamente attenta a dare ampio risalto nei media alle parole e ai movimenti della peggiore feccia fascista del nostro Paese, arrivando a sdoganare in diretta Tv i leader di movimenti neofascisti.

Condanniamo la campagna di odio strumentale verso i migranti e i rifugiati, da anni facile bersaglio della destra , che al solo fine di conquistare voti facili per riprendere e mantenere il potere nel nostro Paese, rovinato non solo dai governi del PD ma anche dalla gestione di quelle stesse forze politiche, usa la migrazione dei popoli come sfogatoio per le pulsioni più becere del proprio elettorato.

Luca Traini, candidato nel 2017 con la Lega Nord, è il prodotto pericoloso e più barbaro della campagna d’odio e del razzismo dominante.

Sono inaccettabili e balorde le parole usate dagli esponenti politici della destra per giustificare l’ingiustificabile, rivelando così una chiara complicità. La FGCI dichiara la propria ferma volontà nel continuare la lotta politica contro chi strumentalizza immani tragedie umane con la sola conseguenza di crearne di nuove. A partire dalla lotta per lo scioglimento delle organizzazioni fasciste e dal contrasto al razzismo che stanno divenendo un tratto caratterizzante delle posizioni politiche della destra italiana.

La Redazione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
, , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento