Home in evidenza Cariche e fermi contro gli antifascisti: Stato, ma con chi stai?

Cariche e fermi contro gli antifascisti: Stato, ma con chi stai?

Lo spettacolo a cui abbiamo assistito a Napoli è di una gravità inaudita: cariche nei confronti di una manifestazione pacifica, fermi per gli antifascisti – anche nei confronti di nostri compagni della FGCI, ora lasciati liberi – un immenso schieramento di forze (e risorse economiche pubbliche) per garantire agibilità ad organizzazioni dichiaratamente neofasciste, organizzazioni a cui la nostra Costituzioni non solo non riconosce nessuna agibilità ma soprattutto nessuna possibilità di esistenza. E’ il sovvertimento del nostro ordinamento costituzionale.

La FGCI si schiera solidale con i suoi militanti e con gli antifascisti, a partire dall’impegno a non arretrare minimamente dalla difesa dell’antifascismo e della nostra Costituzione. Il 4 marzo abbiamo ragioni in più per votare Potere al popolo: per sciogliere le organizzazioni neofasciste, cacciare anche i sostenitori indiretti del neofascismo che, attraverso le loro scelte politiche, garantiscono spazi e sostegno ad iniziative contrarie alle nostre regole democratiche.”

FGCI – Federazione Giovanile Comunista Italiana