Home in evidenza Lotto a Marzo… e tutto l’anno!

Lotto a Marzo… e tutto l’anno!

Nella ricorrenza della Giornata Internazionale della Donna le parole della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica appaiono significative nell’esigenza di legare la memoria delle lotte di ieri con quelle di oggi.

Va il nostro rispetto e tributo al sacrificio delle eroiche donne, lavoratrici dell’industria tessile di New York che levarono alta la testa nel 1857. Lavoratrici obbligate ad orari di lavoro proibitivi, per più di 16 ore al giorno, per salari da fame. Un condizione che torna ad essere non troppo diversa da quella che nella contemporaneità vivono masse enorme di lavoratrici. La storia successiva ha dimostrato che le lotte delle donne sono parte fondamentale della lotta di classe, del progresso sociale, della lotta rivoluzionaria per la costruzione di un modello di società alternativo quali sono il socialismo ed il comunismo.

Dopo 161 anni, la condizione delle donne è ugualmente soggetta alle vessazioni de capitalismo. Molte delle conquiste ottenute nel corso dell’Ottocento e del Novecento sono state cancellate dalla restaurazione capitalista, in particolare, dopo la crisi globale del capitalismo nel 2008. Sfruttamento, fame, malnutrizione, violenza contro le donne, mancato accesso ai servizi e diritti fondamentali sono la cifra della società contemporanea e contraddistingue segnatamente la condizione della donna anche nel nostro secolo. All’attacco ai diritti sociali si accompagna anche quello insistente alle libertà individuali.

In ultimo, ma non per minore gravità, la Federazione Mondiale della Gioventù Democratica ricorda la recente sentenza della Corte di Giustizia della UE, la quale considera “legale” il licenziamento delle donne incinte come parte dei licenziamenti di massa.

La FMGD, inoltre,  conclude affermando che “il giorno dell’8 marzo è storico e deve ricordare non solo alle donne ma a tutte le persone che i diritti conquistati devono essere protetti e difesi. Chiamiamo le donne del mondo a diventare una delle parti più militanti nelle lotte dei popoli per la pace e la giustizia sociale contro l’imperialismo. Evidenziamo anche la necessità della lotta delle donne che deve andare di pari passo con la lotta dei giovani e dei lavoratori.”

di La Redazione