Home in evidenza Solidarietà al compagno Lula

Solidarietà al compagno Lula

La FGCI condivide la posizione espressa dal WFDY (Federazione Mondiale della Gioventù Democratica) in solidarietà al compagno Lula: “Gli sfortunati risultati per la democrazia brasiliana iniziati con il processo contro l’ex presidente Dilma Rouseff, culminato nel 2016 con un colpo di stato parlamentare e l’istituzione di un governo impopolare e antidemocratico, hanno aperto una fase di intensificazione di una campagna contro la sinistra e il loro leader in Brasile. 

Come parte di questa strategia, nel luglio 2017, l’ex presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva è stato condannato a nove anni di carcere per il presunto crimine di corruzione passiva e riciclaggio di denaro. Nel gennaio 2018 il Tribunale Federale Regionale della IV Regione, a Porto Alegre, anche senza prove, ha ratificato la sentenza e Lula è stata condannata a 12 anni e un mese di prigione. 

Lo scorso 4 aprile il Tribunale federale supremo della Repubblica federativa del Brasile ha respinto l’atto di Habeas Corpus presentato dalla difesa dell’ex presidente del Brasile. Ieri la magistratura brasiliana ha ordinato l’arresto del leader del Partito dei lavoratori del Brasile. 

Non è stato possibile presentare prove per giustificare tali accuse contro Lula, per quello che questo verdetto va contro le disposizioni della Costituzione brasiliana che garantisce la incolpevolezza di tutti gli imputati senza prove schiaccianti. Per produrre questo risultato incostituzionale si sono alleati di nuovo il potere giudiziario e i maggiori media in Brasile, entrambi dominati dalle forze di destra.

Dall’anno scorso Lula ha confermato la sua decisione di candidarsi alle elezioni presidenziali che si terranno nell’ottobre 2018. In tournée nel sud del paese, Lula e il suo seguito sono stati vittime di aggressioni del carattere fascista, compresi attacchi armati, che sono la prova delle intenzioni della destra di eliminare con ogni mezzo il candidato favorito per le prossime elezioni, secondo i sondaggi. Ciò conferma lo sconvolgimento della democrazia in Brasile dal 2016.

Lula continua a godere di un ampio sostegno popolare, simpatia e riconoscimento internazionale, come risultato dei successi della gestione del suo governo (…).

Come WFDY, condanniamo questa decisione contro Lula e chiediamo a tutte le nostre organizzazioni di mostrare solidarietà e sostegno al leader ed ex presidente brasiliano a favore del rispetto per la giustizia e la democrazia in Brasile.

 

di WFDY HQ

Budapest, 6 aprile 2018