Home Internazionale Nuove persecuzioni anticomuniste in Ucraina

Nuove persecuzioni anticomuniste in Ucraina

Stamattina unità antiterrorismo hanno fatto irruzione nell’appartamento di Michail Kononovich, Segretario del Komsomol ucraino. Il compagno Michail è ora accusato di associazione terroristica eversiva per aver stampato dei volantini in occasione del 9 Maggio (anniversario della sconfitta della Germania Nazista). Michail è libero e abbiamo parlato con lui oggi, ma il regime ucraino lo vuole portare in tribunale con una pena possibile dai 5 ai 10 anni.

Nel rinnovare il nostro supporto per i compagni ucraini, esprimiamo la nostra più dura condanna contro chi in Europa ed in Italia ha caldeggiato, avvallato e giustificato, anche da “sinistra”, il colpo di Stato nazista dell’Euromaidan. Ricordiamo e condanniamo Gianni Pittella (PD), in piazza a Kiev con le squadracce nere, e Laura Boldrini (SEL – LeU), in posa a Montecitorio coi gerarchi ucraini.

Mentre il regime ucraino reprime le più basilari libertà democratiche e censura l’antifascismo, ci fa piacere ricordare i compagni delle Repubbliche Partigiane del Donbass, presso cui si trova in questi giorni la Carovana Antifascista. Il Donbass che resiste è la parte migliore, più radiosa e sana dell’Ucraina e siamo convinti che la loro lotta porterà di nuovo la democrazia a Kiev, a Odessa, fino ad Uzhorod

di Dipartimento Esteri FGCI