Il Financial Times, noto foglio bolscevico, invitava ieri le istituzioni europee ad assecondare la Lega ed i 5 Stelle perché i problemi dell’Italia sono reali e sono stati fatti dai moderati eurofili di prima. L’Unione Europea però non è avvezza al buon senso ed è già partita all’attacco dei populisti, ricordando gli impegni europei per un sano massacro sociale.

Lungi da noi difendere la Lega ed i 5 Stelle, non possiamo però tollerare tali evidenti e sfacciate ingerenze di potenze estere nella nostra democrazia. Evidentemente gli imperialisti oltralpe ci considerano come la loro colonia mediterranea, ma ciò non è accettabile.

Ricordiamo anche, per onestà intellettuale, che sono stati i governi PD-Berlusconi degli ultimi 7 anni (Monti, Letta, Renzi e Gentiloni) a fare la legge Fornero, istituire l’alternanza scuola-sfruttamento, sfasciare il settore produttivo, far fallire le banche (Monte dei Paschi, Veneto Banca e Banco Popolare di Vicenza), far schizzare il debito pubblico a 2.300 miliardi di Euro, far scappare milioni di giovani all’estero e aiutare l’imperialismo in Ucraina, Siria, Libia e Venezuela. Ci pare che in tutto ciò Lega e M5S fossero all’opposizione e non al Governo.

Detto questo, il Governo Lega-M5S si preannuncia di destra e come FGCI ci impegniamo a fargli opposizione dura e quotidiana. Tuttavia, ci impegniamo anche a lottare contro le ingerenze colonialiste dell’Unione Europea e contro un eventuale ritorno del PD al Governo per finire il massacro sociale e la svendita del Paese che ha portato avanti negli ultimi 7 anni. Nel votare contro il PD e contro l’Unione Europea gli Italiani hanno iniziato a farsi le domande giuste, adesso è nostro compito di comunisti dar loro le risposte giuste.

 

Dipartimento Esteri FGCI

, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento