Oggi a Pozzuoli è accaduto un fatto increscioso.

Il comune flegreo ha deciso,infatti,di sgomberare gli abitanti dei container siti in via Carlo Alberto Dalla Chiesa.
In tali strutture fatiscenti e costruite con l’amianto vivono un nucleo di 36 famiglie che,dopo la crisi bradisismica degli anni 80’ del secolo scorso,occuparono questi stabili nell’attesa di una migliore sorte abitativa,in quanto gran parte di loro erano in graduatoria per ottenere una casa e che sono rimasti li dopo l’inspiegabile blocco dei finanziamenti legati all’edilizia popolare.
Nonostante le trattative che da 3 mesi  vedono coinvolti comune e cittadini,questi ultimi rappresentati dall’Asia-USB e Mutuo Soccorso Napoli , la giunta Figliolia ha deciso di bypassarle  firmando l’ordine di sgombero e relegando il ruolo della politica ad una posizione subordinata rispetto all’azione della prefettura.

Il tutto è avvenuto attraverso un dispositivo di sicurezza smodato,in termini numerici,che si è fatto avanti in modo prevaricatore tra gli abitanti dei container,che verranno spostati in via temporanea in una palestra e a cui verrà assicurata una cifra irrisoria per poter trovare una nuova sistemazione.

Come Federazione Giovanile Comunista Italiana di Napoli non possiamo che portare la massima solidarietà agli abitanti di via Dalla Chiesa e condanniamo apertamente l’atteggiamento della giunta Figliolia,incapace di risolvere,sul piano politico,una questione che ormai dura da 30 anni e che ha come vittima solo gli abitanti coinvolti.
In un paese,qual è l’Italia,in cui ci sono 7 milioni case sfitte, 417.576 in Campania, il Diritto alla Casa è più che mai attuale.

A ciò va aggiunto la mancata presenza dello Stato in tale tematica,delegando ed esponendo apertamente le fasce più deboli alla speculazione,in merito,dei privati.

Va pertanto creato un coordinamento,orizzontale e organizzato a livello nazionale,di tutte le realtà anticapitaliste e progressiste che sono sensibili al tema della casa,sia per evitare che la disperazione di chi è esposto in modo grave alla questione abitativa venga strumentalizzata dal malaffare e dalle forze fasciste e xenofobe,sia per ridare uno strumento di lotta e dal basso ai ceti popolari,uno strumento che possa mettere al centro i loro bisogni e i loro diritti per quanto concerne le politiche abitative.

FGCI Napoli

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from CòmInfo

Lascia un commento