Home Home Studente mutilato in Alternanza: il governo non muove un dito e li...

Studente mutilato in Alternanza: il governo non muove un dito e li mozza ai giovani

Un’altra pessima notizia, un’altra follia si è consumata d’altronde non possiamo aspettarci altro dall’Alternanza Scuola-Lavoro. A Montemurlo, in provincia di Prato, uno studente 17enne ha perso la falange dell’anulare sinistro perché stava maneggiando un trapano elettrico durante le ore di alternanza.

I casi Choc dell’anno scorso sono stati troppi ed hanno fornito un quadro chiaro dell’alternanza al di là di ogni retorica: tante son state le vittime che hanno un unico comune mietitore, L’Alternanza Scuola lavoro.

Dal Ministero dell’Istruzione son stati avviati i controlli-pura formalità- i quali scattano per buttare un po’ di polvere sotto al tappeto, non vengono mai avviati a monte ma esclusivamente, nella migliore delle ipotesi, dopo il fatto compiuto. Bussetti e lo stesso Governo Lega- 5stelle – “il Governo del cambiamento” – sono pienamente responsabili ed implicati in questa vicenda perché non vogliono abolirla ma solo rivedere secondo il contratto di Governo.

Non muovere un dito contro l’alternanza contribuisce a mozzare quelle degli studenti in alternanza.

L’abolizione andrebbe a ledere fortemente gli interessi di Confindustria. L’alternanza scuola lavoro deve cessare e la faremo cessare. Non vogliamo schiavi a costo zero sul lavoro che tra l’altro sono anche direttamente concorrenziali con i lavoratori, il bacino di studenti che si ha tramite l’alternanza sta entrando in collisione con i contratti a tempo pieno dei lavoratori. Troppi licenziati a causa dell’ASL, troppi lavori non retribuiti.

L’ASL deve cessare perché non è uno strumento utile che favorisce l’istruzione anzi, l’ostacola. Come FGCI e tramite la campagna bastalternanza continueremo ad alzare il livello di scontro. Bussetti- fedeli e Giannino son contigui con questo barbaro sistema. Bastalternanza!

 

di Salvatore Ferraro, Resp. naz.le Scuola e Università FGCI