Home Home Dichiarazione del WFDY sulla Giornata Mondiale dei Rifugiati

Dichiarazione del WFDY sulla Giornata Mondiale dei Rifugiati

Il 20 giugno è stato dichiarato Giornata Mondiale dei Rifugiati dal 2000, secondo la decisione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Secondo la relazione annuale dell’Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, 68,5 milioni di persone sono state sfollate in tutto il mondo entro la fine del 2017. Sono stati sfollati 16,2 milioni di persone per la prima volta. Ciò significa che 44.500 persone vengono spostate ogni giorno o 1 persona ogni due secondi. Il 53% di loro sono bambini, compresi molti che non sono accompagnati o sono separati dalle loro famiglie.

È un resoconto imbarazzante e inaccettabile che viene a seguito degli interventi imperialisti, delle invasioni e delle guerre in tutto il mondo. Come WFDY, sappiamo bene chi è responsabile di tutte le guerre, di tutti i rifugiati e di tutte le miserie del mondo. È la ragione della nostra esistenza e la ragione della nostra lotta. È l’imperialismo stesso che annega i popoli nel sangue e non ci fermeremo finché non lo avremo rovesciato.

Insieme a tutti i movimenti giovanili anti-imperialisti e ai movimenti pacifisti, siamo uniti contro l’imperialismo. L’unità della gioventù in tutto il mondo può porre fine ai piani di guerra del male e alla fine la vittoria sarà nostra.

Federazione Mondiale della Gioventù Democratica