Home in evidenza NO AL NUMERO CHIUSO. Per un’Università libera ed accessibile a tutti!

NO AL NUMERO CHIUSO. Per un’Università libera ed accessibile a tutti!

Il numero chiuso è un ostacolo per molti studenti che vogliono continuare ad intraprendere un percorso formativo dopo le superiori, verso la realizzazione delle proprie aspirazioni.

Siamo contrari al numero chiuso in quanto pensiamo che un quesito a risposte multiple sia troppo riduttivo e non rappresenti un giusto metro di valutazione in grado di stabilire le conoscenze di un individuo.
È un sistema irragionevole per sua natura, in quanto i test d’ingresso all’università vengono spesso affrontati prima della fine dell’anno scolastico, non dando allo studente il tempo utile per preparare la prova e costringendolo intanto a trascurare gli studi. Inoltre, non avendo ancora acquisito tutti i mezzi necessari per l’assimilazione di concetti posti nelle domande dei test, l’ammissione alla facoltà scelta è irrimediabilmente pregiudicata.

Denunciamo il carattere classista dei test universitari che, attraverso i costi sempre più esosi delle tasse di l’iscrizione, costituiscono un serio limite all’articolo 33 della Costituzione. Inoltre generano uno squilibrio tra chi, avendo più possibilità, può giocarsi “più chance” e provare più test d’ingresso nelle diverse facoltà e chi, privo di mezzi, riesce a malapena ad iscriversi ai test d’ingresso in una singola facoltà.

Il numero chiuso è poi dannoso per la società, perché fa sì che dopo gli studi vi sia meno personale qualificato nei vari settori, portando alla stagnazione nell’erogazione e nello sviluppo proprio di quei servizi che più soffrono di carenza del personale!

Per l’Universalità degli studi diciamo no ai test d’ingresso per un sapere libero ed alla portata di tutti.

di Dipartimento Scuola FGCI