Home in evidenza VERGOGNA!

VERGOGNA!

La FGCI condanna l’azione di intimidazione attuata ieri verso alcune corriere in arrivo a Roma per la manifestazione nazionale antirazzista. Perquisizioni corporali, schedature di tutti i manifestanti, controllo minuzioso di striscioni e bandiere, trattenimento senza motivo delle corriere stesse (dopo aver effettuato tutti i controlli) per periodi superiori alle mezz’ora con il chiaro intento di rendere difficoltosa la partecipazione alla manifestazione. Questa non è democrazia, non è prevenzione delle violenze: è una serie di atti di prepotenza arbitraria, volta a creare intimidazione e stroncare sul nascere la volontà di organizzare e partecipare alle manifestazioni politiche. Una vergogna, promossa dagli ultimi governi che si illudono di poter “controllare le piazze”, quando invece attuano simili metodologie solo a fronte di manifestazioni che chiedono l’applicazione di determinate libertà e diritti propri di qualsiasi Democrazia degna di essere chiamata tale. Una situazione indegna, alla quale la FGCI non si arrenderà mai, come migliaia di compagni e cittadini che esigeranno sempre di poter vedere applicati i propri diritti sociali, civili e politici, sanciti dalla Costituzione della Repubblica Italiana nata dalla Resistenza.

di FGCI