Home #NuovaGenerazione Gli studenti restano e resistono. Il caso Er.Go.

Gli studenti restano e resistono. Il caso Er.Go.

di FGCI Emilia-Romagna

Nella mattinata di ieri, Er.Go., l’azienda emiliano-romagnola che si occupa dell’istruzione superiore ed universitario, ha diffuso questa circolare tra i convittori dei suoi dormitori.

Immediata la risposta degli studenti, fermi sulla scelta di rimanere nei propri dormitori, per non venire meno alle regole sanitarie nazionali emanate negli ultimi giorni a causa del coronavirus.

Vi terremo aggiornati in caso di novità sulla questione.

Edit:

Apprendiamo con sollievo della revoca, da parte di Er. Go, dell’assurda e pericolosa decisione di “sfrattare” gli studenti alloggiati nelle proprie strutture perché facessero ritorno alle proprie abitazioni.

Provvedimento annunciato oggi agli studenti interessati e motivato dalla volontà di seguire in maniera rigorosa le norme imposte dal decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6.

Questa libera e scorretta interpretazione del decreto, poi ritirata nel pomeriggio di oggi, avrebbe obbligato centinaia di studenti a far ritorno alle proprie residenze, generando in questo modo una palese violazione delle norme che limitano la mobilità nel paese in questo difficile periodo.

Ci auguriamo di non aver più notizie di altre fantasiose interpretazioni delle norme del decreto. #IoRestoAlloStudentato.