Home Home L’ARROGANZA PADRONALE DIMOSTRA L’ESISTENZA DELLA LOTTA DI CLASSE

L’ARROGANZA PADRONALE DIMOSTRA L’ESISTENZA DELLA LOTTA DI CLASSE

di Dennis Vincent Klapwijk, Resp. Nazionale Dipartimento Lavoro FGCI

Vergognosa la vicenda che vede un imprenditore edile, dopo aver patteggiato la condanna per la morte di Flavio Visinoni (operaio alle sue dipendenze morto nel 2007 sul posto di lavoro), rifiutarsi di dar seguito al legale e dovuto risarcimento alla famiglia.
In 15 anni nessuna volontà di rimborso economico, al punto che l’imprenditore si è sentito in diritto di distruggere macchinari pignorati dalla Legge al fine del rimborso ai familiari della vittima. Tali schifosi comportamenti dimostrano come, con buona pace dei ciarlatani moderni, la Lotta di Classe sia ancora viva e presente. Non si definisce tale esclusivamente quella del ceto medio proletarizzato volta alla propria emancipazione ed alla conquista dei propri diritti.

È così definibile infatti anche quella dei padroni, volta ovviamente al mantenimento dei propri privilegi, in barba a Leggi e Ordinamenti. Ai padroni e alla loro arroganza risponderemo sempre con la nostra presenza in prima fila nelle lotte dei lavoratori!