Home #NuovaGenerazione Profilassi antifascista: non solo disinfettante!

Profilassi antifascista: non solo disinfettante!

di Corrado Gallo, Segretario FGCI Emilia-Romagna

Stamattina Cavriago si è svegliata così, con una svastica sbombolettata ai piedi del busto dedicato a Lenin.
In tempo di quarantena, con la brava gente a casa, capita che gli scarafaggi escano dalle loro tane per reclamare un mondo di polvere e sporcizia, così anche qualche deluso dalla storia che ha ben pensato di sfidare i decreti draconiani di distanziamento sociale per compiere questo scempio.

Giusto il tempo di una fama anonima e poi litri di disinfettante faranno a quel simbolo ciò che prima, la Storia e la Resistenza fecero; Verrà cancellato e il terreno sotto disinfettato.

Ahinoi non bastano sapone e acqua, servono una nuova cultura della Resistenza, un nuovo sapere storico, senza revisionismi, senza “se” e senza “ma”, occorre togliere spazio a queste persone, nella Storia, prima ancora che nel mondo. Questa è una missione di tutti.

Ci auguriamo che le forze dell’ordine siano solerti nel trovare e punire i responsabili di questo atto, così come lo sono nel “combattere” runner e clienti dei supermercati.

Viva l’Italia libera e democratica, Viva la Resistenza, Viva il 25 aprile, abbasso il fascismo.

Svastica sotto il busto commemorativo di Lenin, alla vigilia del 25 aprile.